E domani e domani e domani

Photokina 2012di Antonio Bordoni, Angelo Galantini e Maurizio Rebuzzini inviati alla Photokina 2012

Photokina 2012

In assenza/mancanza di combinazione con i programmi culturali allestiti in città, all’ingresso Sud della fiera, le bandiere di richiamo della Photokina 2012 sono state grigie e neutre: diverse dalle esuberanze cromatiche delle edizioni precedenti (copertina di FOTOgraphia, dello scorso settembre).

Alla luce della quotidianità, che in momenti recenti è stata sostanzialmente trasformata dalle innumerevoli tecnologie che si sono proiettate sulla vita di tutti i giorni (quantomeno nel mondo occidentale, di riferimento d’obbligo), la domanda è niente affatto retorica. Di quale fotografia stiamo parlando?
In consecuzione inevitabile: a chi, ancora, vogliamo venderla? I commercianti che stilano programmi e previsioni, dal conforto delle proprie asettiche scrivanie, hanno mai passeggiato tra la gente? Saprebbero riconoscere un cliente potenziale tra i passeggeri di un mezzo pubblico? Hanno mai decifrato i mutamenti sociali, con le inevitabili conseguenze?
Con l’occasione della sua più avvincente passerella (per l’appunto, la Photokina 2012, a Colonia, in Germania, dal diciotto al ventitré settembre scorsi), la fotografia dei nostri giorni ha rivelato di possedere qualsivoglia risposta tecnologica possibile… senza peraltro conoscere, né avere idea, delle eventuali domande. Ovvero, ormai si può fare di tutto e predisporre apparecchi fotografici finalizzati a risolvere e assolvere ogni condizione possibile, ma con quale sollecitazione si possono richiamare clienti potenziali, oltre i valori numerici che esprimono rispettive capacità, a partire dalla risoluzione dei pixel e dalle sfumature di interpretazione dell’immagine acquisita?
Se si intende la Fotografia come esercizio appassionato e convinto, la somma dei suoi risultati (per l’appunto, le fotografie) è sostanzialmente determinante. Se, invece, si mira a un più vasto pubblico, numericamente consistente, bisogna fare i propri conti con l’intero comparto del tempo libero: in concorrenza diretta con richiami accattivanti e ben proposti, a partire dalle infinite personalità della televisione dei nostri giorni, che richiede e occupa spazi e tempi.
…Continua su FOTOgraphia 186 novembre 2012

Comments are closed.

www.maurizioREBUZZINI.it
Attore della settimana
Accadde nel mese
Fumetto commentato
”Fumetti